Parlare in Pubblico

Obiettivo:

Destare e mantenere l'attenzione dell'uditorio.

Migliorare la propria immagine personale e professionale.

Trasmettere agli altri le proprie emozioni.

Ci sono due requisiti di base per parlare in pubblico: avere qualcosa da dire e qualcuno che ascolti. Il secondo punto è quello che presenta maggiori problemi, perché la mente degli ascoltatori è libera come l'aria, e naviga senza sosta in spazi privi di confini, anche contro l'apparente volontà del presunto ascoltatore. La competenza nella materia e una esposizione logica spesso non bastano a richiamare l'attenzione, occorre anche la capacità di essere in sintonia con l'uditorio e di porre in atto i comportamenti migliori in risposta a quanto accade momento per momento.
C'è di più: l'esperienza di un discorso in pubblico è vissuta da molti con angoscia, come una delle forme di esame più impegnative a prescindere dall'importanza del contenuto del messaggio e dall'autorevolezza dell'uditorio.
Un percorso attraverso le tecniche di comunicazione attenua di molto questo impatto emotivo, e qualche volta genera perfino un tipo di sfida a se stessi tale da cercare le occasioni invece di sfuggirle.
Nelle simulazioni oltre a mettere in pratica il contenuto tecnico ci si confronta con situazioni anche stressanti per creare una solida base di sicurezza interna; nelle successive esperienze sul campo il ricordo di quanto vissuto durante il corso è una carica di fiducia in se stessi, lucidità, determinazione.

Formatori:

Roberto Antonangeli

Master in P.N.L.

Mario Censori

Psicologo

Struttura del corso:

un fine settimana (4 moduli da tre ore) di full immersion incluse esercitazioni in piccoli gruppi.

Prossimo corso:

vedi la pagina degli Appuntamenti